An Italian-American living la dolce vita in the Deep South

An Italian-American living la dolce vita in the Deep South

Wednesday, September 7, 2011

The best laid plans ...

Yesterday I was going through some photos and found this one from our family trip to Italy last summer. It reminded me that no matter how much we plan, there are always unknowns ...

QUESTION: What went into this rental van for the 2-hour trip from Rome to Naples?

ANSWER: Four adults, two teens, one six year old, six pieces of luggage, six carry-ons, and two purses.



QUESTION: How were we going to survive the 7-hour trip up to Verona a week later?

ANSWER: We weren't. Enough said. We rented another car.

And it was worth every penny ... I mean, euro.

1 comment:

Tiziana said...

Quando ero piccola, andavamo sempre al mare a S. Pietro in Volta, un'isoletta vicino a Venezia (guarda quella bellissima foto in bianco e nero che ci hai anche inviato, dove io ho otto mesi).
Partivamo da Verona con una "giardinetta" che è una macchina un po' più grande della FIAT 500.
Eravamo io, la Paola, la Millie, la nonna, il nonno e un'altra ragazza che ci faceva da baby sitter.
Restavamo in questa isoletta per un mese intero, in una casetta dove naturalmente a quei tempi non c'era nessuna comodità.
Perciò su questa piccola macchina dovevano stare: 6 persone, il necessario per un mese comprese le lenzuola, gli asciugamani, alcune pentole e tutto il necessario per 2 bambine piccole (non c'erano i pannolini usa e getta) e chissà quante altre cose.
Sul tetto della macchina mio papà metteva: lo sdraio, l'ombrellone, canne da pesca, numerosi barattoli che servivano sempre per pescare e perfino....una bicicletta.
Tutti ci conoscevano ed eravamo la famiglia del "pescaor" (del pescatore). Altri tempi? Sicuramente sì, però di quell'isola, dove abbiamo passato tanti anni di vacanze, ho dei bellissimi ricordi, sento ancora il rumore del mare sugli scogli e il suo profumo.